Crea sito
Mag
04
2009
-

Il nido

Nido Nido e uccellinoNido e uovo Due ouva
 

Cara Anna,
un uccellino, mi sembra una femmina di merlo, ha fatto il nido in un vaso sul balcone di Claudia. E’ una cosa meravigliosa che commuove chiunque, spero. Non ha avuto paura, forse ha capito che  Claudia non farebbe mai del male a lei e ai sui ovetti che sta covando. Anzi, mi ha detto che esce poco sul balcone per non disturbarla. Lo fa solo quando lei non è nel nido.
Hai visto che costruzione meravigliosa è quel nido? Si è scelta un vaso di margherite che le fanno penombra, la mimetizzano, una posizione strategica dalla quale controlla tutto ciò che avviene intorno. Con un occhio guarda la casa, con l’altro guarda fuori. Brava mamma merlo, prudente, attenta, amorosa con quella che sarà la sua creatura. Proprio come la tua mamma che ti cura e ti difende ed è attenta a prevenire sempre ogni cosa che possa farti del male.
Che bel mistero è la natura, com’è commovente nella sua semplicità.
Ammirando e facendo il servizio fotografico alla sua merlottina Claudia ha pensato a te, le sei venuta in mente tu e ti/vi ha dedicato una poesia che io trovo bellissima.
Te la riporto di seguito.

metamorfosi

Anna e lei, architettura d’amore

Hai mai visto

Un nido?

Lei vuole

E può

Lei vola

Come te

Lei unisce

Lega

Come te

Lei intreccia

Fili

Di paglia

Tu intrecci

Pensieri

Tu vuoi

E puoi

Insieme

Legate

Cielo

E terra

La tua bocca

Dipinge

Immagini

Colorate

E fatate

Nutre

Chi ami

E t’ama

Il suo becco

Dipinge

un cerchio

morbido

e forte

Nutre

Chi ama

E l’ama

Ciao minuscole

Grandi donne

Del nostro balcone.

claudia fanti
Written by libellulediluce in: Senza categoria | Tag:,
Set
04
2007
-

Ora avrei bisogno di silenzio

 
Ora avrei bisogno di silenzio
di quel silenzio
vero
meritato
avrei bisogno
di morire
riposare
andare
là dove regna
la pace
io
dimenticata
non più che in vita.
 
Mamma
tu
arranchi
e dormi
già sulla mia spalla
respiri sul mio collo
l’aria della vita tua
buona
e densa.
 
Ora avrei bisogno di silenzio
di quel silenzio
amato
che qui non dura
mamma
io
là nel tuo ventre
antico vedevo già
l’eterno.
 
Dimmi mamma
col tuo profilo
stanco
col tuo sorriso buono
dimmi
chi sono
io
che muoio
della tua morte.
 
Ricordi?
Tu dicevi
Via dai
sei forte
Ricordi?
Rispondo
ora avrei bisogno di silenzio.
 
Mamma
il primo bacio
lo raccontai a te
e tu ridevi
buona
ero triste
io
come ora
ma tu ridevi
e io credevo
nella tua gioia.
 
Ricordi
mamma?
ero triste
io
sapevo già
che presto
avrei chiesto
la voce del silenzio.
 
Eri il sole mamma
col tuo profilo
da medaglia
e io guardavo
il tuo sorriso
rideva
trillava
un grande
amore per la vita.
Perché non m’hai insegnato?
 
Mamma
a te raccontai
la mia tristezza
la mia paura
Ricordi?
E tu paziente
le ascoltasti
ma poi l’amore
in te era più forte
della malattia.
 
Ricordi?
e già era
il mio piccolo
nel ventre
e tu eri lontana
sul punto di morire
ma tu ridevi
e col tuo amore
trillasti fuor la morte
e io ero triste.
 
Ricordi?
mamma
già temevo l’oggi
e così andò
per anni
con te lontana
e il mio piccolo
da crescere
alla gioia
che non m’apparteneva
e te lo dedicai
io
avrei voluto
il tuo sorriso
l’amor fresco
che ride
trilla
alla morte
invece
mamma
chiedo l’eterno.
 
30 aprile 2007
Claudia f.
 
 
Written by libellulediluce in: Senza categoria | Tag:, , , , ,
Mag
30
2006
-

Le tue parole

Una voce mi parla
È parole
Profonde
Gratuite
Venute
Da un mondo
A me sconosciuto
Di gioia
Dolori
Emozioni
Riprese
Fermate
Accelerazioni
Sono parole
Coraggiose
Emozionate
Volute
Anche quando non potresti
Donate
Per scaldare
Un inverno
Perenne
Di gelo
Non voluto
Avuto
Sono parole
Pensate
Anche quando non potresti
Sono per me
Per te
Che mi vuoi
Anche quando non potresti
Anche quando non potrei.
Written by libellulediluce in: Senza categoria | Tag:, ,
Mag
24
2006
-

Chele di granchio

C’è un amore lontano
Che chiama
Che resiste
Come chele di granchio
Forti
Sfinite
Come petali
Di antico splendore
Sfiniti
Di acque
Passate
In vasi cinesi
Trasparenti
Di sogni
Passati
Sfiniti
Finiti
E pur vivi
Di nuovo
Desiderosi
Di futuro
Colorato
Di antiche memorie
profumate
Vero
Reale
Forte
Come chele di granchio.
Written by libellulediluce in: Senza categoria | Tag:, , , ,

Theme: TheBuckmaker.com Best WordPress Themes